Le difficoltà del primo trimestre di gravidanza

Ho scattato queste foto quando ancora non sapevo di essere in attesa . Mi sentivo armoniosa e piena d’amore e mi sembrava l’ideale immortalare questo momento .Chi lo sa , magari si è trattato del primo sentore di amore incondizionato ,quello che ti scoppia nel petto quando pensi al tuo piccolo bimbo che non è ancora venuto al mondo .Il primo trimestre di gravidanza è sicuramente quello emotivamente più difficile. Un altalena di emozioni incontrollabili ti pervade notte e giorno , tutto ti sembra diverso e soprattutto poco importante .

Sentirsi bene dentro e fuori non è sempre scontato

Sono pienamente sicura che anche chi pianifica la propria gravidanza vive una crisi fisica o emotiva ad un certo punto durante il primo trimestre . Io le ho avute entrambe .Le difficoltà del primo trimestre di gravidanza sono forti ed incisive e possono rendere quest’esperienza un vero piacevole oppure un vero incubo.

Primo mese :

-Inaspettato , Inatteso , Increduli , Incompatibili ,Instabili ,Inutili.

La mia gravidanza ” inaspettata “ è arrivata nel momento più difficile di tutti . Dopo una relazione di ben 7 anni , di cui 3 di convivenza , il nostro piccolo ha deciso di arrivare in un momento imperfetto … Quello appena antecedente al rinnovo del mio contratto lavorativo, e immediatamente successivo alla scelta del mio fidanzato di cambiare azienda. L’ incertezza economica ci terrorizzava , tanto quanto la più comune e naturale paura di non farcela . Il primo mese è stato un altalena emotiva senza fine . L’emozione di coronare un nostro grande sogno insieme , faceva a pugni con la paura di non essere all’altezza, di dover rinunciare al nostro stile di vita , proprio adesso che progettavamo di viaggiare , arredare casa e magari rilassarci insieme . Questi pensieri egoistici si sono dileguati con il passare delle settimane , l’amore intenso che cresceva dentro entrambi ci ha pervaso il petto e guidato verso la scelta giusta .Non sentitevi in colpa se anche a voi è capitato di vivere “il dubbio ” ,la gravidanza fa paura , diventare genitore fa paura ,ed è giusto così ,perchè è una scelta che rivoluziona il vostro mondo , magari in meglio ,ma comunque tutto cambia .

Secondo mese :

“La gravidanza segreta “

Come ho accennato le difficoltà del primo trimestre gravidanza possono ahimè ,avere un enorme impatto anche sulla vostra situazione lavorativa .Io ero in fase di scadenza di contratto ,e le mie prospettiva da incredibilmente rosee e positive rischiavano di diventare un fumo grigio disperso nella nebbia delle mie speranze .Decisi di confessare solo a due colleghe il mio “oscuro ” segreto. Una delle due mi ha risposto con un : ” Te lo avevo detto che eri incinta ” .Era vero , me lo ripeteva da giorni ,non so perchè ma c’è sempre quell’amica che ti legge nel corpo e nella mente . L ‘altra ha una avuto una specie di crisi emotiva che sarebbe stato bellissimo riprendere,mi sono trovata a doverle dire “respira dai ,puoi farcela non sei sola ” . Nasconderlo alla famiglia è stato quasi impossibile , e onestamente a 30 anni mi sembra un assurdità , ma ne parleremo in un altro articolo più approfondito !

Terzo mese :

-“e con le nausee come va?”

-” neache una. “

cit – me stessa il giorno prima di rimettere anche i pasticcini della prima comunione

Parlando delle assurde difficoltà primo trimestre gravidanza ,ricordo perfettamente il giorno in cui bisbigliando ,le mie colleghe mi chiedono se sento già una sensazione di nausea, ed Io ho risposto :”Noo, niente. Neanche una volta “. Lo ricordo nitidamente e non lo dimenticherò mai perchè dal giorno dopo in poi ,è iniziato il periodo di “nausee gravi “che continua ad accompagnarmi tutt’ora , alla soglia del 6 mese. Le nausee in gravidanza possono essere da impercettibili a molto gravi ,tanto da sfociare in iperemesi gravica , un disturbo caratterizzato da nausee e vomito continuo , attribuito ad un rapido aumento dei livelli di estrogeni nell’organismo. Intenso tanto da portare spesso al ricovero in ospedale per mancanza di liquidi . Io per fortuna non soffro di iperemesi , ma dal secondo mese in poi sono passata da vomito zero a due, anche tre episodi al giorno..yuppy. Ad oggi gli episodi di vomito sono scemati notevolmente riducendosi più o meno ad uno ogni dieci giorni , (che ci crediate o no ,mi sembra un sogno)! Non vi nascondo che è stato molto difficile ,ma mi sento fortunata a non soffrire d’ iperemesi .Provo una forte empatia verso quelle donne che sono costrette a dover soffrire così tanto per portare a termine la loro gravidanza ,è un fortissimo gesto di amore che vi rende senza dubbio delle super mamme ancor prima che il bimbo/a arrivi!